Accessori per doccia in vetro

Accessori per doccia in vetro

Accessori per doccia in vetro

È giunto il momento di scegliere i tuoi accessori per doccia in vetro! Il tuo bagno è quasi pronto, hai scelto il box doccia e adesso devi decidere di quali accessori corredarlo. Dalla rubinetteria alle mensole fino alla scelta del soffione doccia, ogni cosa è importante per la perfetta riuscita estetica e funzionale della tua doccia.

Vediamo insieme alcuni consigli che ti aiuteranno a scegliere con maggiore facilità.

Soffione, una scelta di stile

La prima scelta che dovrai fare tra gli accessori per doccia in vetro, è quella tra il classico soffione o la colonna doccia.

Il soffione è un oggetto bello da vedere, che sa di relax e di impianti termali. Una doccia dotata di un grande soffione, sia esso a parete o a soffitto, dà subito la sensazione di lusso e comfort. Le varie opzioni dei getti: con idromassaggio, a cascata o nebulizzatore, ti trasporteranno subito in una spa tutta tua.

In commercio trovi soffioni di tutti i tipi, sia per forma che per qualità ma è importante che la qualità sia buona.

Colonna, pratica e facile da installare

Una colonna doccia, invece, è un oggetto moderno e funzionale che comprende in sé tutte le funzioni della doccia: soffione, miscelatore, getto idromassaggio, doccetta. Tutto in uno. Perfetta se ci sono dei limiti nella realizzazione del bagno, la colonna si può installare senza fare opere murarie. È quindi una soluzione ottimale nel caso in cui il rifacimento del bagno non preveda la sostituzione delle piastrelle ma solo dei sanitari e del box doccia.

Non si tratta però di una soluzione solamente pratica. In commercio ci sono colonne di tanti tipi diversi, dal design moderno o retrò che si possono adattare alla perfezione allo stile del tuo bagno. Oggetti di design, possono raggiungere anche costi considerevoli.

Una colonna doccia può insomma racchiudere in una sola cosa tutto quello che serve per rendere il tuo box doccia un luogo di perfetto relax.

Copriwater montaggio

Copriwater montaggio

Copriwater montaggio

Acquistare un nuovo copriwater montaggio a parte, è stato relativamente semplice. Hai preso le misure correttamente, ha scelto il materiale ed il colore e hai effettuato l’ordine.

Adesso è arrivato il pacco e ti trovi a doverlo montare. Ma sai come farlo? Segui queste brevi istruzioni e vedrai che ti sembrerà un gioco da ragazzi!

Rimuovi il vecchio copriwater

Prima di procedere con il nuovo copriwater montaggio fai da te, dovrai rimuovere quello vecchio! I fori di fissaggio con i loro bulloni sono di solito coperti da tappi di plastica. Fai leva con un cacciavite per sollevare i tappi ed avere l’accesso ai bulloni. Svita i bulloni e rimuovi la vecchia tavoletta. Attenzione, i bulloni potrebbero essere tenuti fermi da dadi metallici. In questo caso, dovrai tenere fermi i dadi con una pinza mentre con un cacciavite sviti i bulloni.

A questo punto ti troverai davanti una tazza sporca! La zona dei bulloni non la pulisci mai e lì si annidano germi e batteri. Dovrai procedere ad una pulizia accurata prima di installare il nuovo copriwater. Potresti trovare anche tracce di ruggine, che andranno rimosse accuratamente con un prodotto specifico.

Una volta terminata la pulizia, asciuga con cura l’area di lavoro in modo da non lasciare acqua a contatto con i nuovi bulloni che andrai a mettere.

Adesso sei pronto a montare il nuovo copriwater.

Istruzioni di montaggio

A questo punto non ti resta che procedere con il nuovo copriwater montaggio fai da te.

Prendi la tavoletta e toglila dal suo imballo. Appoggiala alla tazza e fai combaciare i fori di fissaggio. Provvedi poi ad inserire le viti nei fori e avvitale nei nuovi bulloni retrostanti. Una volta fissate bene le viti, puoi coprirle nuovamente con i nuovi dadi di plastica. Ed il gioco è fatto!

Hai visto quanto era facile montare da solo il tuo nuovo copriwater?

Accessori per box doccia

Accessori per box doccia

Accessori per box doccia

Sei alla ricerca di accessori per box doccia? Una doccia che si rispetti non può essere vuota! Dal tappetino antiscivolo al portasapone, al braccio doccia flessibile, avrai bisogno di molti oggetti per rendere confortevole la tua esperienza in doccia.

Mensole per riporre oggetti

Hai mai pensato a quanti oggetti portiamo con noi nella doccia?

Prova a pensare: sapone, shampoo, balsamo, spugne per tutta la famiglia, rasoio, maschera per capelli…insomma ci sono davvero tante cose da tenere con te nella doccia. Certo, potresti riporle nell’armadietto del bagno e tirarle fuori al bisogno ma, anche così, una volta in doccia dovrai appoggiarle da qualche parte!

In commercio, tra gli accessori per box doccia, trovi una infinità di ripiani di tutti i tipi e di tutte le forme. Importante sarà scegliere con cognizione di causa in modo da avere spazio sufficiente per tutte le tue cose.

Puoi scegliere una mensola singola angolare, o un sistema di mensole sovrapposte da fissare alla parete di fondo della doccia. Le puoi agganciare con le ventose o con le viti, oppure scegliere un pratico sistema a gancio da appendere al braccio della doccia. I materiali sono i più disparati. Se il tuo budget è ridotto, puoi optare per dei cestini in plastica stampata da appendere con le ventose sulla parete della doccia.

Plexiglass, una soluzione di design

Ti invito a considerare, tra gli accessori per box doccia, quelli realizzati in plexiglass. Si tratta infatti di un materiale perfetto per la sua resistenza e la facilità di pulirlo.

In commercio troverai tantissime varianti di mensole per doccia in plexiglass. Trattandosi di un materiale facilmente lavorabile, il plexiglass si presta per la realizzazione di elementi di design che doneranno al tuo bagno quel tocco in più senza perdere in funzionalità. Fai solo attenzione al loro sistema di fissaggio: verifica che sia a gancio e non a vite o a ventosa, perché dureranno di più!

Accessori doccia legno

Accessori doccia legno

Accessori doccia legno

Trasforma il tuo box doccia in una spa con gli accessori doccia legno! Vuoi cambiare faccia alla tua doccia dandogli un aspetto nuovo e accogliente? Puoi farlo con poche mosse e una spesa modesta, senza bisogno di ristrutturare tutto il bagno!

Hai mai pensato a sostituire gli accessori della tua doccia con oggetti in legno? Credimi, la tua doccia cambierà aspetto radicalmente ed il risultato ti stupirà!

Pedane e sgabelli e mensole in legno

Tra gli accessori doccia legno meritano una particolare menzione le pedane e gli sgabelli. Prova a sostituire il tuo vecchio tappetino antiscivolo con una solida e calda pedana in legno trattato. Il tuo box doccia acquisirà immediatamente calore e un aspetto accogliente che non aveva mai avuto!

Sostituisci i vecchi portaoggetti con mensole in legno, le troverai sia angolari che rettangolari, singole o a colonna, a prezzi accessibili. Attento però che il legno sia di buona qualità!

Se poi hai spazio, prova ad aggiungere una panca in teak sulla quale sederti per rilassarti sotto l’acqua.

Pedane mensole e panche sono accessori che puoi reperire facilmente in commercio, ma attenzione, devono essere di legno marino o di teak.

Sia il legno marino che il teak, infatti, hanno un’ottima resistenza all’acqua e sono trattati con sostanze che prevengono la formazione di muffe e funghi. Si tratta quindi di prodotti esteticamente molto belli, ma anche igienici. Sicuramente molto più igienici della plastica grazie alla loro resistenza ai parassiti.

Colonne doccia e soffioni

Ma chi ha detto che gli accessori doccia legno sono solo pedane panche e mensole? Puoi, con una spesa un po’ più sostenuta, sostituire la colonna della tua doccia, o il soffione, con una di design rivestita in legno! Si tratta di oggetti dal design molto ricercato con un’anima in acciaio inox ed un rivestimento in teak o legno marino. Doneranno alla tua doccia un tocco di raffinatezza in più!

Vedrai che, seguendo i miei consigli, in poche mosse la tua doccia si trasformerà radicalmente fino a somigliare ad una accogliente spa.

Copriwater plastica

Copriwater plastica

Copriwater plastica

Ti stai chiedendo se un Copriwater plastica è adatto al tuo bagno? Con che criterio scegliere il materiale del nuovo copriwater da acquistare?

Come puoi immaginare, le tavolette del wc sono soggette ad una grande usura. Il semplice gesto di alzarle ed abbassarle continuamente sollecita le sue parti più delicate che potrebbero rompersi.

Sarà quindi inevitabile, nell’arco della vita di un bagno, dover cambiare almeno una volta il copriwater. Ma quale scegliere?

Materiali in commercio

È meglio per un buon copriwater plastica, legno, poliestere, MDF o Duroplast? Le caratteristiche sono differenti e così anche i costi e per poter scegliere devi conoscere le differenze tra i vari prodotti.  Ho fatto per te una lista con le principali caratteristiche di ogni prodotto.

  • Plastica: leggera e non molto solida, si utilizza per prodotti a basso costo.
  • MDF: fibre di legno agglomerate e ricoperte da una vernice protettiva. Materiale solido e durevole generalmente rivestito di poliestere.
  • Legno: Caldo e solido. È generalmente trattato contro l’umidità e rivestito di poliestere che lo rende impermeabile.
  • Duroplast: è una plastica termoindurente che ha un’ottima resistenza ai detergenti e non ingiallisce nel tempo

Ognuno di questi materiali ha dei punti di forza e degli svantaggi e la scelta dipende esclusivamente dalle tue necessità in termini di costi durata e design.

Pregi e difetti della plastica

Ma in sostanza cosa è meglio scegliere per un copriwater plastica, legno, MDF o Duroplast? La scelta non è semplice e devi focalizzarti su quelle che sono le tue esigenze.

Se devi sistemare un bagno che non è molto utilizzato, e hai a disposizione un budget non molto elevato, ti suggerisco sicuramente la plastica! Si tratta di un prodotto davvero a basso costo e, anche se non è durevole come gli altri, ha il vantaggio indubbio di un risparmio immediato.

Certo, se devi metterlo nel bagno di casa, che usi sempre, te lo sconsiglio. L’uso continuo potrebbe portarlo a danneggiarsi prematuramente facendoti perdere il risparmio. Se invece è per la casa del mare, o per secondo bagno in cui non vai quasi mai, allora la plastica sarà perfetta!