Copriwater senza viti

Copriwater senza viti

Copriwater senza viti

Un copriwater senza viti non lo puoi fissare. Che siano viti passanti o ad espansione, hai bisogno di un sistema di fissaggio per ancorare il tuo nuovo copriwater alla tazza.

La scelta del sistema di fissaggio dipende dalle caratteristiche della tazza nonché dal tuo budget. Ci sono notevoli differenze di materiale e di modello in base alle quali dovrai fare la tua scelta.

Viti passanti e viti ad espansione

Hai acquistato un copriwater senza viti di fissaggio e adesso devi scegliere quali sono quelle adatte alla tua tazza? Devi sapere che le tipologie di viti da utilizzare per fissare il tuo copriwater sono due e dipendono dal sistema di aggancio previsto.

Potresti infatti avere una tazza con un sistema di aggancio passante e con accesso da sotto. In questo caso il sistema di fissaggio sarà composto da vite passante e bullone o galletto. Dovrai, una volta rimosso il vecchio copriwater, andare ad agire dalla parte posteriore per fissare il nuovo sedile.

Se invece la tua tazza ha sulla parte alta due fori ciechi, allora avrai bisogno di viti ad espansione che si mettono da sopra. Dovrai posizionare la nuova tavoletta facendo combaciare i fori con quelli della tazza ed inserire le viti che poi dovrai stringere. L’azione di stringere le viti farà allargare il loro alloggiamento che andrà a riempire i fori ciechi fissando la tavoletta saldamente al suo posto

Zama o inox?

Un copriwater senza viti ha necessità di essere fissato in maniera stabile, dovrai pertanto acquistare le viti giuste. Una volta definito il modello, devi scegliere il materiale.  In commercio si trovano viti di ogni tipo e a volte ci si sente un po’ persi se non si conosce l’argomento! Per l’utilizzo in un ambiente come il bagno, soggetto ad umidità e al contatto con l’acqua, ti suggerisco di utilizzare viti in acciaio inox. Sicuramente più resistenti delle più economiche viti in zama, le viti in acciaio garantiscono una tenuta migliore e più duratura.